Una domanda di Pace, dalla comunità

La veglia per la pace di ieri sera in Piazza San Pietro (Andreas Solaro, AFP Getty Images)

La veglia per la pace di ieri sera in Piazza San Pietro (Andreas Solaro, AFP Getty Images)

Non è stata la prima volta che un papa ha chiamato una giornata di preghiera e digiuno in favore della pace. Solo per citare alcuni dei casi più recenti, ricordiamo la giornata indetta da Giovanni Paolo II per il 5 marzo 2003, mercoledì delle Ceneri, pochi giorni prima dell’attacco americano in Iraq, e due anni prima – il 14 dicembre 2001 – un analogo momento era stato indetto sempre da papa Wojtyla all’indomani dell’inizio dell’intervento in Afghanistan, mentre in tempi più recenti – per l’esattezza il 3 e 4 aprile 2006 – Papa Benedetto XVI aveva accolto e rilanciato l’invito del patriarca caldeo di Baghdad, Emmanuel III Delly, per una due giorni di preghiera e digiuno per la difficile situazione in Iraq.
Ieri sera Piazza San Pietro era gremita da circa centomila presenti, non soltanto cattolici. La partecipazione è stata ampia e corale, forse ancora più sentita che nelle precedenti occasioni. Certamente, con l’11 settembre ormai lontano e con la presa di coscienza che un eventuale intervento armato in Siria possa avere gravi ripercussioni non solo sulla regione ma per il mondo intero, i motivi per partecipare erano forse maggiori. Tuttavia, al di là di considerazioni puramente geopolitiche, vanno anche riconosciuti il carisma e la semplicità di papa Francesco, capace di creare una mobilitazione che è andata probabilmente ben oltre le più rosee previsioni; si tratta però di frutti che papa Bergoglio ha potuto raccogliere grazie al paziente e instancabile lavoro del suo predecessore, che tanto ha fatto per far comprendere ai cattolici di tutto il mondo il significato vero e profondo della loro fede.

L’invito di papa Francesco durante la veglia è stato chiarissimo: “una catena di impegno per la pace unisca tutti gli uomini e le donne di buona volontà!”. Un messaggio che richiama tutti quanti ad un grande impegno, perché se è vero che dobbiamo cambiare noi personalmente, lasciarci trasformare nei nostri cuori, è altrettanto vero che è fondamentale essere insieme, è necessario che il cambiamento operi dentro alla comunità. Noi, singoli individui, abbiamo sicuramente una missione specifica e tutta nostra da portare avanti, ma non possiamo in alcun modo avere la sterile e dannosa pretesa di essere noi stessi il metro di giudizio. La nostra visione, il nostro orizzonte, deve per forza di cose essere trascendente, universale. Essere cattolici, non a caso, vuol dire proprio questo: universali, appunto. E l’universalità si può realizzare soltanto attraverso la comunità.

Un senso di comunità che era ben presente in Piazza San Pietro, e in tutte le varie chiese particolari del mondo che si sono unite in questo gesto. Posso dire che anche nella mia città è stato così. Molti non hanno trovato posti a sedere nella Cattedrale di Ferrara, ma praticamente tutti sono rimasti per l’intera la durata del momento. Una conferma di quanto avevo visto non molto tempo fa, lo scorso 2 giugno, nello stesso luogo, in occasione dell’Adorazione eucaristica in contemporanea mondiale. E allora ti viene da pensare soltanto una cosa, che emerge dentro di te come una verità dirompente: se sei davanti a quella Presenza e con il cuore umile la riconosci e ti affidi ad essa, puoi davvero capire qual è la vera risposta alla tua domanda di Pace.

Per tutto questo, ancora una volta, grazie papa Francesco per l’occasione che hai offerto a noi, uomini e donne assetati di Pace e di Verità!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...