Un gioiello di arte e cultura nel cuore di Ferrara

La riapertura della trecentesca Casa Minerbi-Dal Sale dopo i lunghi lavori di restauro. Sarà la sede del Centro Studi Bassaniani e dell’Istituto di Studi Rinascimentali

ConferenzaStampa-CasaMinerbiDalSale_1600x1200

La conferenza stampa del 3 marzo 2016 a Casa Minerbi-Dal Sale a Ferrara

Lo scorso 3 marzo, presso la Casa Minerbi-Dal Sale, ubicata a Ferrara in via Giuoco del Pallone, 15, si è tenuta una visita guidata per giornalisti e cittadini allo scopo di illustrare i risultati dei lavori di restauro che hanno portato a riqualificare questo piccolo ma importante gioiello architettonico e artistico della Ferrara medievale. Il complesso – che consiste di due diversi edifici risalenti alla fine del Trecento successivamente riuniti alla fine dell’Ottocento con l’edificazione di un nuovo corpo centrale – è stato acquisito nel marzo del 1995 dal Comune di Ferrara, per la porzione riguardante l’abitazione privata di Giuseppe Minerbi, e dal Ministero per i beni culturali, per la parte rimanente.

L’abitazione di Minerbi, pur inserita in un contesto tre-quattrocentesco, è stata oggetto di un profondo restauro operato tra il 1953 e il 1961 dall’architetto milanese Piero Bottoni che ha portato, attraverso un intervento di alta qualità realizzativa, a un interessante esempio di coabitazione tra le esigenze funzionali contemporanee e la salvaguardia del patrimonio esistente, in una riuscita fusione tra antico e moderno.

CortileGrande_1600x1200

Casa Minerbi Dal Sale, particolare del cortile interno

Senz’altro più complesso il lavoro di recupero della parte ora di proprietà del Ministero dei beni culturali (Mibact), che versava in uno stato di totale abbandono; situazione ulteriormente complicata da interventi che l’avevano adibita a magazzino, interessando anche le parti di maggiore interesse artistico come il loggiato e la Sala degli Stemmi.

Per Sabina Magrini, segretario regionale del Mibact per l’Emilia-Romagna, si tratta della «tappa conclusiva di un cammino lungo e particolare che ha visto lavorare insieme Comune di Ferrara e Stato fin dal 1995». Attraverso una serie di protocolli si è poi deciso «di non separare la parte di proprietà comunale da quella statale, ma di includerle per fruire di questi ambienti come un’unica casa della cultura».

SalaViziVirtù_1600x1200

Casa Minerbi-Dal Sale, Sala dei Vizi e delle Virtù. Particolare degli affreschi

Per il sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani, la riapertura di Casa Minerbi è «la più grande soddisfazione di questo mandato». Due i motivi indicati dal primo cittadino per sostenere questa affermazione: «Per lo straordinario recupero di quello che era già straordinariamente bello e per la restituzione ai ferraresi di uno spazio totalmente fruibile tra centro culturale e parte museale».

Già, perché Casa Minerbi-Dal Sale, dopo una lunga fase di lavori, oltre a diventare museo si appresta a diventare sede del Centro Studi Bassaniani, che troverà posto in una parte dell’area di proprietà del Mibact, e dell’Istituto di Studi Rinascimentali, che sarà ospitato nella parte comunale.

Per la seconda metà del 2016 è invece previsto il “cantiere aperto”, che permetterà ai visitatori accompagnati di salire sui ponteggi per vedere le fasi del restauro degli eccezionali affreschi del salone dei Vizi e delle Virtù e della Sala degli Stemmi.

Andrea Tosini

Articolo pubblicato su La Voce di Ferrara-Comacchio dell’11 marzo 2016

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...