La battaglia per la famiglia: quale strada prendere?

famday16

Un momento del Family Day del 30 gennaio 2016 al Circo Massimo a Roma (foto Ansa)

Tra chi si è speso per vedere riconosciute le unioni civili in Italia c’è chi canta vittoria e chi invece vede il bicchiere mezzo vuoto. Resta il fatto che la legge, da ieri, esiste. Adesso anche le coppie dello stesso sesso potranno vedere riconosciuta la loro unione in maniera del tutto simile al matrimonio (rimangono per il momento escluse le adozioni e qualche altro aspetto, come eredità e reversibilità, ma sarà solo questione di tempo e arriverà la parificazione completa). Una legge approvata ieri alla Camera dei Deputati attraverso il Continua a leggere

Annunci

Family Day. 350 ferraresi a Roma per dire sì alla famiglia naturale

IMG_6506_1600x1200

Si sono ritrovati al parcheggio dell’ex Mof alle 6.15, ben prima che spuntassero le luci dell’alba. Sono i partecipanti ferraresi al Family Day che si è tenuto sabato 30 gennaio al Circo Massimo a Roma. Due i pullman partiti da Ferrara alla volta della Capitale: a bordo persone di ogni età tra gruppi parrocchiali, movimenti ecclesiali e singoli cittadini intenzionati a difendere Continua a leggere

Family Day 2016, la decisiva evidenza della famiglia

FD2016-1_1600x1200

Un momento del Family Day del 30 gennaio 2016 al Circo Massimo a Roma

Sono passate ventiquattro ore dalla conclusione del Family Day 2016. A poco a poco, la stanchezza cede il passo alla consapevolezza di essere soltanto all’inizio di una grande e lunga battaglia. Personalmente non voglio soffermarmi sul balletto di cifre, perché è un argomento che mi interessa relativamente. Voglio piuttosto concentrarmi su un aspetto Continua a leggere

Family Day 2016. Ecco perché #VadoalMassimo

ImgFamilyDay2016Era il 20 giugno 2015. Quel giorno si tenne a Roma, in piazza San Giovanni, la grande manifestazione “Difendiamo i nostri figli”, primo grande raduno nazionale pro-family nazionale dai tempi dell’ormai storico Family Day del maggio 2007. All’epoca era soprattutto la questione dell’introduzione dell’ideologia gender nelle scuole a tenere banco. Partecipai con viva convinzione a quell’evento e di quella giornata ricordo in modo particolare Continua a leggere

Mons. Negri: «La famiglia è l’immagine più adeguata della Trinità nella storia»

La veglia di preghiera per la famiglia presieduta da mons. Negri, in preparazione al Family Day del 30 gennaio

Nella Chiesa di Santo Stefano a Ferrara, gremita praticamente in ogni ordine di posto, si è svolta nella serata di lunedì 25 gennaio la veglia con adorazione eucaristica organizzata dall’Ufficio per la pastorale familiare e matrimoniale dell’Arcidiocesi e presieduta dall’arcivescovo, mons. Luigi Negri.

Un momento di preghiera per la famiglia, «frutto del Continua a leggere

Quando una bicicletta ci spiega che la differenza uomo-donna è proprio necessaria

SharewoodManifesto

Premessa: abito in una città in cui la bicicletta è unanimemente considerato il principale mezzo di locomozione. La uso regolarmente e pertanto, in molti anni di utilizzo, penso di averne capito abbastanza bene il funzionamento. L’impressione che ne ho ricavato questa: per quanto a prima vista possa sembrare un mezzo semplice, la bicicletta è in realtà un concentrato di pezzi e meccanismi diversi che devono armoniosamente accordarsi tra loro in perfetta sinergia. La chiave di tutto è proprio questa: la differenza; pezzi diversi per forma, peso, dimensioni e materiali, svolgendo ciascuno il proprio compito, rendono possibile il funzionamento di tutto l’insieme.

Ma nel mare magnum della rete può capitare di vedere che Continua a leggere

L’avvocato Gianfranco Amato (Giuristi per la vita) presenta a Ferrara il libro Gender (d)istruzione

Gianfranco Amato

Gianfranco Amato

Gender (d)istruzione – con la prefazione di mons. Luigi Negri, arcivescovo di Ferrara-Comacchio – è la pubblicazione più recente di Gianfranco Amato, avvocato e presidente dei Giuristi per la vita.
Un titolo eloquente ed evocativo per dire, dati e dimostrazioni alla mano, che l’ideologia gender – quell’insieme di teorie secondo le quali le differenze tra maschi e femmine sono riconducibili soltanto all’aspetto culturale – esiste, nonostante in molti vogliano oggi convincere del contrario. Un’ideologia, quella del gender, particolarmente pericolosa, che sempre più spesso trova spazio nelle scuole, venendo proposta fin dalla più tenera età, molte volte abilmente camuffata da iniziative per il rispetto e contro le discriminazioni. Continua a leggere