11 settembre, 15 anni dopo. Il gravoso compito della memoria

11settembre2001img

Quindici anni. Sono già passati quindici anni da quel terribile 11 settembre del 2001. Stampate nella mente, ricompaiono ancora nitide le immagini delle Twin Towers di New York avvolte dalle fiamme e dal fumo subito dopo lo schianto dei due aerei dirottati da menti che definire criminali sarebbe estremamente riduttivo. All’epoca avevo 18 anni, mancavano pochi giorni all’inizio del Continua a leggere

Annunci

Appuntamento con la coscienza. Perché è bene metterci la faccia (e il cuore)

image

Ludovica e Antonella ci mettono il cuore. E tu?

Ormai è tutto pronto. Saranno migliaia i giovani, provenienti da ogni parte del mondo, che domani pomeriggio, 4 ottobre, animeranno Piazza del Plebiscito a Napoli, in occasione dell’Incontro mondiale dei giovani per la pace. Il grande evento, giunto alla sua quarta edizione, è organizzato dal Sermig, il Servizio missionario giovani fondato a Torino nel 1983 da Ernesto Olivero. Il titolo della giornata, che prenderà il via alle ore 16, è ‘Appuntamento con la coscienza’; l’obiettivo è dunque quello di parlare al cuore di ogni persona, al di là delle appartenenze religiose, per risvegliare la coscienza di ognuno lanciando un invito alla responsabilità, primo passo necessario per un vero cambiamento.
Continua a leggere

Una domanda di Pace, dalla comunità

La veglia per la pace di ieri sera in Piazza San Pietro (Andreas Solaro, AFP Getty Images)

La veglia per la pace di ieri sera in Piazza San Pietro (Andreas Solaro, AFP Getty Images)

Non è stata la prima volta che un papa ha chiamato una giornata di preghiera e digiuno in favore della pace. Solo per citare alcuni dei casi più recenti, ricordiamo la giornata indetta da Giovanni Paolo II per il 5 marzo 2003, mercoledì delle Ceneri, pochi giorni prima dell’attacco americano in Iraq, e due anni prima – il 14 dicembre 2001 – un analogo momento era stato indetto sempre da papa Wojtyla all’indomani dell’inizio dell’intervento in Afghanistan, mentre in tempi più recenti – per l’esattezza il 3 e 4 aprile 2006 – Papa Benedetto XVI aveva accolto e rilanciato l’invito del patriarca caldeo di Baghdad, Emmanuel III Delly, per una due giorni di preghiera e digiuno per la difficile situazione in Iraq. Continua a leggere