Suicidio giovanile, «I genitori devono cogliere i segnali di disagio»

adolescente01

Cinquecento morti. È questo il triste bilancio annuale delle vittime di suicidio in Italia con meno di vent’anni di età. Un numero già di per sé molto alto, ma reso ancor più drammatico se si pensa che i morti per suicidio nel nostro Paese sono 4.000 inserendo nel computo tutte le fasce di età; i giovani rappresentano dunque un ottavo di tutte le vittime. Numeri che rendono il suicidio la seconda causa di morte in Italia per bambini e adolescenti e che proprio oggi, 10 settembre, data in cui ricorre Continua a leggere

Annunci