«Madre Teresa, generosa dispensatrice della misericordia divina»

Il resoconto della cerimonia per la canonizzazione della Beata Madre Teresa di Calcutta, lo scorso 4 settembre in Piazza San Pietro.

immaginemadreteresa

A detta di molti, la canonizzazione di Madre Teresa ha rappresentato il momento culminante dell’Anno Santo della Misericordia. Un’affermazione certamente appropriata, il cui significato non è da cogliere tanto sul piano dei numeri, quanto piuttosto su quello del significato, perché Madre Teresa è sicuramente una delle principali figure che nel corso del XX secolo hanno concretamente rappresentato l’ideale e la pratica di una misericordia viva e incarnata.

A Roma, domenica 4 settembre, nonostante il gran caldo, oltre 100mila persone hanno gremito Piazza San Pietro. Tanti i fedeli provenienti da ogni parte del mondo, come hanno testimoniato Continua a leggere

Annunci

La battaglia per la famiglia: quale strada prendere?

famday16

Un momento del Family Day del 30 gennaio 2016 al Circo Massimo a Roma (foto Ansa)

Tra chi si è speso per vedere riconosciute le unioni civili in Italia c’è chi canta vittoria e chi invece vede il bicchiere mezzo vuoto. Resta il fatto che la legge, da ieri, esiste. Adesso anche le coppie dello stesso sesso potranno vedere riconosciuta la loro unione in maniera del tutto simile al matrimonio (rimangono per il momento escluse le adozioni e qualche altro aspetto, come eredità e reversibilità, ma sarà solo questione di tempo e arriverà la parificazione completa). Una legge approvata ieri alla Camera dei Deputati attraverso il Continua a leggere

Family Day 2016, la decisiva evidenza della famiglia

FD2016-1_1600x1200

Un momento del Family Day del 30 gennaio 2016 al Circo Massimo a Roma

Sono passate ventiquattro ore dalla conclusione del Family Day 2016. A poco a poco, la stanchezza cede il passo alla consapevolezza di essere soltanto all’inizio di una grande e lunga battaglia. Personalmente non voglio soffermarmi sul balletto di cifre, perché è un argomento che mi interessa relativamente. Voglio piuttosto concentrarmi su un aspetto Continua a leggere

Family Day 2016. Ecco perché #VadoalMassimo

ImgFamilyDay2016Era il 20 giugno 2015. Quel giorno si tenne a Roma, in piazza San Giovanni, la grande manifestazione “Difendiamo i nostri figli”, primo grande raduno nazionale pro-family nazionale dai tempi dell’ormai storico Family Day del maggio 2007. All’epoca era soprattutto la questione dell’introduzione dell’ideologia gender nelle scuole a tenere banco. Partecipai con viva convinzione a quell’evento e di quella giornata ricordo in modo particolare Continua a leggere

“Un popolo che crea comunità”. Il mio intervento all’assemblea dei circoli VLM a Roma

Mario Adinolfi

Mario Adinolfi

Domenica 20 luglio si è svolta a Roma, presso l’Hotel Nazionale, a due passi dalla Camera dei Deputati, la prima assemblea dei circoli Voglio la mamma. La riunione è stata convocata da Mario Adinolfi, ex parlamentare del Pd ed autore, appunto, del libro Voglio la mamma – da sinistra contro i falsi miti di progresso.

È stata l’occasione per chiamare a raccolta da tutta Italia persone – tra componenti dei circoli o semplici simpatizzanti – che hanno a cuore la libertà di espressione e che si battono per la difesa della famiglia naturale e della dignità della vita umana, tutte realtà in serio pericolo di questi tempi. Continua a leggere

Adinolfi, “Al Palazzo diciamo forte e chiaro: le persone non sono cose!”

intervistavlm2007

L’intervista rilasciata da Mario Adinolfi, autore del libro ‘Voglio la mamma’ e promotore dell’omonima Associazione, poco prima dell’assemblea costitutiva dei circoli ‘Voglio la mamma’. Roma, Hotel Nazionale, 20 luglio 2014.

Continua a leggere

Una domanda di Pace, dalla comunità

La veglia per la pace di ieri sera in Piazza San Pietro (Andreas Solaro, AFP Getty Images)

La veglia per la pace di ieri sera in Piazza San Pietro (Andreas Solaro, AFP Getty Images)

Non è stata la prima volta che un papa ha chiamato una giornata di preghiera e digiuno in favore della pace. Solo per citare alcuni dei casi più recenti, ricordiamo la giornata indetta da Giovanni Paolo II per il 5 marzo 2003, mercoledì delle Ceneri, pochi giorni prima dell’attacco americano in Iraq, e due anni prima – il 14 dicembre 2001 – un analogo momento era stato indetto sempre da papa Wojtyla all’indomani dell’inizio dell’intervento in Afghanistan, mentre in tempi più recenti – per l’esattezza il 3 e 4 aprile 2006 – Papa Benedetto XVI aveva accolto e rilanciato l’invito del patriarca caldeo di Baghdad, Emmanuel III Delly, per una due giorni di preghiera e digiuno per la difficile situazione in Iraq. Continua a leggere